Sportello

Sportello

Cerca per servizi

Cerca per persona

Sussidio cassa malati

Assegno di studio

Assegno familiare integrativo e assegno di prima infanzia

Autentica firma

Alla presenza del Segretario comunale e/o del Vice segretario, i residenti del Comune possono autenticare la propria firma.

Occorre presentarsi personalmente e con il documento da convalidare non ancora firmato.

 
Per gli organi delle persone giuridiche, l'autentica può essere richiesta unicamente se l'attività economica ha sede sul territorio comunale.

Estratto casellario giudiziale

L'estratto del casellario giudiziale è ottenibile in due modi:

Tramite sistema online dell'amministrazione federale.
L'interessato dovrà collegarsi al sito internet www.casellario.admin.ch e compilare un formulario elettronico. Il richiedente può scegliere di pagare l'estratto tramite Postcard, Eurocard/Mastercard e Carta Visa oppure come finora tramite bollettino di pagamento.
 
oppure

Presso gli sportelli degli uffici postali.
L'interessato dovrà compilare l'apposito formulario e pagare direttamente l'estratto del casellario giudiziale presso gli sportelli degli uffici postali. L'estratto verrà recapitato per posta A al proprio domicilio.
Per più informazioni consultare il sito internet della Posta Svizzera.

Carte giornaliere FFS

Il Municipio di Muzzano mette a disposizione della popolazione una carta giornaliera comune di trasporto (AG Flexi).

L'AG Flexi è un titolo di trasporto valido in Svizzera, che viene rilasciato sottoforma di singola carta giornaliera predatata per ciascun giorno di validità, che autorizzano a compiere, nel giorno indicato, un numero illimitato di corse in seconda classe con treni, autopostali, autobus, tram e battelli nel raggio di validità dell'AG.

 

Hanno diritto ad ottenere le carte giornaliere tutte le persone domiciliate e non.

 

Il costo di ogni carta giornaliera è di:

  • Fr. 40.– per i domiciliati del Comune di Muzzano;
  • Fr. 40.– per i domiciliati del Comune di Sorengo;
  • Fr. 50.– per i domiciliati di altri Comuni.

Le carte giornaliere possono essere prenotate durante le ore d'ufficio presso la Cancelleria, allo sportello, per telefono oppure all'indirizzo cancelleria@muzzano.ch

Formulario per la richiesta di autorizzazione di posteggio

Autorizzazione per bambino non accompagnato dai suoi genitori

Notifica di Arrivo

Le persone che intendono prendere il domicilio nel Comune devono presentarsi personalmente presso l'Ufficio controllo abitanti entro 8 giorni dall'effettivo arrivo.

Documenti necessari:

  • tesserino o dichiarazione della cassa malati
  • passaporto o carta d'identità validi
  • permesso per stranieri
 
Vi ricordiamo d'informare della propria partenza l'Ufficio controllo abitanti del Comune di domicilio precedente.

Notifica di Partenza

Le persone che desiderano trasferire il domicilio dal Comune devono presentarsi personalmente presso l'Ufficio controllo abitanti per la notifica entro 8 giorni dall'effettiva partenza.

Vi ricordiamo di presentarvi all'Ufficio controllo abitanti del nuovo Comune di domicilio per notificare l'arrivo.

Cambiamento d’indirizzo all’interno del Comune

Il cambiamento di indirizzo all'interno del Comune deve essere notificato all'Ufficio controllo abitanti entro 8 giorni dal cambiamento di indirizzo.

Rilascio di certificati

Come previsto dall'Ordinanza municipale sulle tasse di cancelleria e ufficio tecnico, per ogni documento viene richiesto il pagamento di una tassa di Cancelleria.

 

I documenti posso venir richiesti telefonicamente, per e-mail, ritirati in Cancelleria o scaricati dal sito.

L'Ufficio controllo abitanti rilascia i seguenti certificati:

  • certificato di domicilio;
  • certificato di residenza (dimora)
  • certificato di buona condotta;
  • stato di famiglia
  • certificato di esistenza in vita
  • certificato di capacità elettorale
  • autorizzazioni di soggiorno;
  • annuncio presso il Comune di domicilio per l'ufficio regionale di collocamento.

Documenti d'identità

Dopo l'esito della votazione popolare del 17 maggio 2009, il Consiglio federale ha stabilito l'introduzione definitiva del nuovo passaporto biometrico a far data dal 1° marzo 2010.
A partire da tale data è rilasciato unicamente questo modello di passaporto che è munito di un micro-chip contenente, oltre ai dati personali, una fotografia digitale e due impronte digitali rilevabili con l'ausilio di speciali apparecchiature negli appositi centri di registrazione.
Servizio Carta d'identità e Passaporti
via Balestra 4, 6900 Lugano
Tel: 058 8666464
 
Giorni ed orari di sportello
lu-ve: 07.45-12.00/ 13.30-17.00

Condono delle imposte

I cittadini che si trovano in gravi e comprovate difficoltà finanziarie possono chiedere il condono parziale o totale delle imposte inoltrando una richiesta all'autorità cantonale competente, al seguente indirizzo:

Divisione delle Contribuzioni
Ufficio esazione e condoni

Viale S. Franscini 6
6500 Bellinzona

Tel. 091 814 40 21
dfe-dc.uec@ti.ch

www.ti.ch/fisco

 

Previo preavviso comunale, questo Ufficio darà avvio alle pratiche ed emetterà una decisione finale, sia per l'imposta cantonale che per quella comunale.

Rilascio degli estratti

L'Ufficio di Stato Civile rilascia i seguenti documenti:

  • Atto di nascita
  • Atto di morte
  • Atto di riconoscimento
  • Atto di matrimonio
  • Certificato individuale di Stato Civile
  • Atto di famiglia
  • Atto di origine

Iscrizione e ammissione alla scuola dell'infanzia

I formulari di iscrizione vengono inviati ogni anno a febbraio direttamente alle famiglie residenti nel Comune da parte della Direzione dell’Istituto scolastico.

Alla prima frequenza è richiesto un certificato medico ufficiale; il modulo da compilare dal medico di famiglia verrà allegato al formulario di iscrizione.

I genitori dei bambini che compiono gli anni tra il 01.08 e il 30.09 hanno la possibilità, motivando la richiesta, di iscrivere in deroga i propri figli.

La frequenza dei due anni obbligatori è a tempo pieno.

Le famiglie appena arrivate nel Comune devono annunciarsi presso l’Ufficio controllo abitanti che si occuperà di dar avvio alla procedura di iscrizione.

Iscrizione e ammissione alla scuola elementare

Come la scuola dell’infanzia, anche la Scuola elementare rientra nelle scuole dell’obbligo.

La frequenza è aperta ai bambini nella fascia di età tra i 6 e gli 11 anni residenti nel Comune, dopo la frequenza dei 2 anni obbligatori di Scuola dell’infanzia.

I formulari di iscrizione vengono inviati direttamente alle famiglie residenti nel Comune da parte della Direzione dell’Istituto scolastico.

Le famiglie appena arrivate nel Comune devono annunciarsi presso l’Ufficio controllo abitanti che si occuperà di dar avvio alla procedura di iscrizione.

Prestazione complementare

Quando le rendite e gli altri redditi di cui usufruisce un beneficiario dell'Assicurazione Vecchiaia e Superstiti (AVS) o dell'Assicurazione Invalidità (AI) non sono sufficienti a coprire il suo fabbisogno vitale, egli ha diritto a una prestazione complementare annua da parte dello Stato. Una prestazione complementare comunale va ad aggiungersi alle rendite complementari cantonali di vecchiaia o di invalidità per i domiciliati nel Comune.  L'importo di tale sussidio annuale è fisso, adeguato al rincaro e versato agli aventi diritto.

Esonero del canone radiotelevisivo

I beneficiari di prestazioni complementari AVS o AI sono esentati dall'obbligo di pagare la tassa di ricezione dei canoni radiotelevisivi. La relativa richiesta va inoltrata direttamente alla Serafe SA, organo di riscossione per il canone radiotelevisivo, casella postale, 8010 Zurigo.

Richiesta di una rendita per superstiti

Hanno diritto ad una rendita vedovile:
  1. le donne sposate che, alla morte del coniuge, hanno uno o più figli (di qualsiasi età)
  2. le donne sposate che, alla morte del coniuge, non hanno figli a condizione che, alla sua morte, abbiano compiuto i 45 anni e siano state sposate per almeno 5 anni
  3. le donne divorziate che, alla morte dell'ex coniuge, adempiono ad una delle condizioni seguenti: hanno uno o più figli ed il matrimonio è durato almeno 10 anni; il divorzio è intervenuto dopo che esse hanno compiuto i 45 anni e il matrimonio è durato almeno 10 anni; il figlio più giovane ha compiuto i 18 anni dopo che la madre divorziata ha compiuto i 45 anni
  4. i vedovi e gli ex divorziati che hanno figli d'età inferiore ai 18 anni
Documenti da allegare:
  • il certificato AVS
  • il libretto di famiglia

Richiesta di una rendita d'invalidità per adulti o per minorenni

Hanno diritto alle prestazioni dell'AI gli assicurati che, a causa di un danno alla salute, sono totalmente o parzialmente incapaci di esercitare un'attività lucrativa o di compiere i loro lavori abituali in modo permanente o per una lunga durata. Gli assicurati d'età inferiore ai 20 anni sono considerati invalidi se si ritiene che il danno alla salute potrà compromettere la loro futura capacità di guadagno.

Documenti da allegare:

  • il certificato AVS
  • il libretto di famiglia

Richiesta di un assegno per grandi invalidi dell'AVS o dell'AI

Possono richiederlo i beneficiari di rendita AVS/AI, la cui grande invalidità dura ininterrottamente da almeno un anno.

Richiesta di separazione dei redditi in caso di divorzio

Documenti da allegare:

  • il certificato AVS
  • la sentenza di divorzio

Richiesta di un certificato d'assicurazione

Per il rilascio del certificato AVS, anche in caso di perdita, cambiamento del cognome o cittadinanza.

Indennità di maternità

Hanno diritto all'indennità di maternità le donne che al momento della nascita del bambino:
  1. esercitano un'attività lucrativa dipendente;
  2. esercitano un'attività lucrativa indipendente;
  3. collaborano nell'azienda appartenente al coniuge, alla famiglia o al convivente e ricevono un salario in contanti;
  4. sono disoccupate e ricevono già un'indennità giornaliera dell'assicurazione contro la disoccupazione o adempiono le condizioni contributive per l'ottenimento di un'indennità giornaliera dell'assicurazione contro la disoccupazione;
  5. per malattia, infortunio o invalidità, sono incapaci al lavoro e percepiscono dunque un'indennità giornaliera da parte di un'assicurazione sociale o privata, a condizione che questa indennità sia stata calcolata sulla base di un salario guadagnato in precedenza;
  6. hanno un contratto di lavoro valido, ma il cui diritto alla continuazione del versamento del salario o al versamento di indennità giornaliere è giunto a termine.
..

Non trovi quello che cerchi? Contatta un servizio

Torna su